DOPO L’ULTIMO CIELO

Sinossi:

Spilamberto – Casa Overseas. Un gruppo di ragazze e ragazzi palestinesi, che hanno lasciato per la prima volta i Territori Occupati, incontrano Cantieri Meticci e lavorano insieme per creare una performance artistica. Un flusso di corpi e lingue diversi colorerà le strade e le piazze di Bologna in una performance itinerante in bicicletta, trasformata per l’occasione in “case itineranti”.

Dopo l’ultimo cielo / 2018 / 20’30” /

Regia, fotografia e montaggio:
Cristiano Regina

Suono:
Andrea Botti, Dimi Kazak, Martina Stefanelli, Nadia Kherrati, Dmh Kion Diallo

Produzione:
Overseas
Voice Off
Cantieri Meticci

Proiezioni:
2018 – Festival Internazionale a Ferrara
2018 – Ateliers Varan, Parigi

Note del progetto:
Artists@Work Creativity for Justice and Fairness in Europe (A@W) ha proposto e sperimentato un modello innovativo per il miglioramento delle competenze digitali e delle tecniche artistiche cross-mediali di giovani artisti e creativi europei, realizzando una serie di attività di formazione nel corso delle quali differenti linguaggi sono stati utilizzati per raccontare storie che vogliono diventare patrimonio comune dell’Europa ed essere strumenti di promozione di una maggiore giustizia sociale e della lotta contro il crimine organizzato e la corruzione.
A@W ha coinvolto 3 Paesi e 3 linguaggi artistici, in Italia audiovisivo e fumetto, in Francia fotografia e audiovisivo, in Bosnia ed Erzegovina fumetto e fotografia.
85 giovani artisti europei, selezionati attraverso una call internazionale, sono stati giudati da 6 professionisti per ampliare le loro competenze creando, individualmente o in gruppo, opere inedite e originali.